Principale >> Educazione Alla Salute >> È sicuro assumere antidolorifici da banco con l'alcol?

È sicuro assumere antidolorifici da banco con l'alcol?

È sicuro assumere antidolorifici da banco con lEducazione alla salute The Mix-Up

Hai mai preso un analgesico da banco (come Tylenol , Advil , o Aleve ) dopo una notte di bevute per evitare o curare un mal di testa indotto dall'alcol? Potresti voler riconsiderare questa pratica. Altrimenti, potresti trovarti a dover affrontare effetti collaterali molto più gravi dei tipici postumi di una sbornia - problemi come ulcere, sanguinamento dello stomaco, danni al fegato, danni ai reni e altro - a causa della miscelazione di antidolorifici e alcol.

Le persone devono essere consapevoli che l'alcol è una droga, dice Anna Lembke, MD , direttore della medicina delle dipendenze presso Scuola di Medicina dell'Università di Stanford a Palo Alto, in California. E l'uso di alcol in combinazione con altri farmaci, inclusi gli antidolorifici da banco, può esacerbare gli effetti collaterali o portare a interazioni tra farmaci.



Tylenol e alcol

Il paracetamolo (meglio conosciuto con il marchio Tylenol), ad esempio, è ben noto per il suo potenziale di causare danni al fegato. Così è l'alcol. E il rischio di danni aumenta quando i due si mescolano, secondo la Food and Drug Administration (FDA).



Alcol e Tylenol in combinazione tassano il fegato e la combinazione può essere cumulativa e sinergica, in modo negativo, nel tempo, dice il dott. Lembke.

Ibuprofene e alcol

I farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), come l'ibuprofene e il naprossene, non sono migliori, afferma Heather Free, Pharm.D., Farmacista di Columbus, Ohio, e portavoce del Associazione americana dei farmacisti . L'assunzione di ibuprofene e altri FANS da sola può danneggiare lo stomaco e aumentare le possibilità di sanguinamento gastrointestinale e / o di contrarre un'ulcera. La combinazione di ibuprofene e alcol amplifica il pericolo, dice. Inoltre, se sei già a rischio di problemi renali (a causa del diabete o di una storia familiare di malattie renali), bere alcolici durante l'assunzione di ibuprofene è ancora più precario.



Grafico che illustra i rischi della miscelazione di alcol e farmaci

È mai sicuro mescolare antidolorifici e alcol?

Quindi tutto questo significa che non dovresti mai e poi mai prendere farmaci antidolorifici per il mal di testa dopo aver bevuto uno o due drink? Non esattamente. I problemi si verificano quando l'alcol viene consumato insieme ad antidolorifici regolarmente, spiega il dott. Lembke. Se è una piccola quantità di alcol e [stai] prendendo l'antidolorifico come indicato sul flacone, generalmente non è un problema, dice. Quindi, una quantità moderata di alcol e la dose raccomandata di antidolorifici dovrebbero essere al sicuro a volte fintanto che non stai assumendo altri farmaci che potrebbe interagire con l'alcol.

Che antidolorifico può Prendo con l'alcol?

In altre parole, è abbastanza sicuro assumere occasionalmente una dose bassa di ibuprofene, paracetamolo o naprossene se hai bevuto una piccola quantità di alcol. Tuttavia, a causa del potenziale di conseguenze a lungo termine, è comunque prudente evitare di mescolare antidolorifici con alcol, Drs. Lembke e Free lo sottolineano entrambi.



L'uso ripetuto farà solo progredire il danno, rendendo difficile il rimbalzo del corpo, dice il dottor Free. Invece, consiglia di reidratare il corpo con acqua e molti elettroliti come opzioni di trattamento per i postumi di una sbornia. E il dottor Lembke dice che è meglio evitare di bere al punto da aver bisogno del tutto di un antidolorifico.

RELAZIONATO: 14 cure per i postumi di una sbornia che funzionano

Se stai bevendo così tanto da avere i postumi di una sbornia, potresti voler esaminare le tue abitudini nel bere, dice. Perché se hai avuto abbastanza da avere i postumi di una sbornia, hai avuto troppo.



La regola generale per un consumo sicuro di alcol, dice, è non più di sette drink a settimana e sicuramente non più di tre drink in una sola occasione. Qualunque cosa al di sopra di questo è considerata bere rischiosa ed è associata a tutti i tipi di esiti negativi sulla salute, dice.

E mentre la dottoressa Lembke afferma che sarebbe molto sorprendente che si verifichi un'emergenza medica correlata se si seguono queste linee guida e non si hanno altri fattori di rischio, esorta anche le persone a consultare immediatamente un medico per gravi effetti collaterali come addominali o mal di stomaco, coscienza alterata o ittero. Tutti sono segni di una lesione alcol-correlata o di un'interazione farmaco-farmaco potenzialmente pericolosa.